ZARENGOLD, CINA, MONGOLIA, RUSSIA: 7925 km di magnifici paesaggi…

Pensiero degli Sposi

“Ciao Anna stai ancora lavorando ? Noi abbiamo ricominciato lunedì! Il viaggio è stato veramente stupendo, anche se difficile in alcuni momenti (soste prolungate in stazione senza l'aria condizionata). Per quanto riguarda il mangiare sul treno ti possiamo dire veramente impeccabile. Ci sarebbe piaciuto visitare di più il paesaggio della Mongolia, ma il programma non lo permetteva. È un viaggio che ti mette moltissimo a contatto con la natura e per chi è appassionato di belle camminate paesaggi stupendi! Ti abbracciamo forte.  Sara e Andrea “  

1^ GIORNO: MILANO - PECHINO

Partenza dall'Italia con voli di linea per Pechino. Pasti e pernottamento a bordo.

2^ - 3^ GIORNO: PECHINO

Arrivo a Pechino. Incontro con la guida in aeroporto e trasferimento in albergo. Nel pomeriggio, visita della città con il Tempio del Sole e la celeberrima piazza Tienanmen. Cena e pernottamento in albergo.
Giornata successiva dedicata all’escursione alla Grande Muraglia ed alle Tombe dei Ming. Cena in ristorante
tipico.
 

4^ GIORNO: PECHINO / TRENO ZARENGOLD

Pensione completa. Giornata dedicata alla visita della città: la città proibita. In serata, trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza con il treno cinese per Erlian. Pernottamento a bordo.
 

5^ GIORNO: ERLIAN - DESERTO DEL GOBI

Pensione completa. Nella stazione ferroviaria di Erlian cambio del treno. Nel contempo il treno Zarengold è in attesa sulla stessa piattaforma. Trasferimento dei bagagli a cura del personale addetto.
Passaggio del confine Cinese-Mongolo con il treno, attraverso il Deserto del Gobi.
 

6^ - 7^ GIORNO: ULAAN BAATAR - PARCO NAZIONALE TERLJ

Pensione completa. In mattinata arrivo a Ulaan Baatar, la capitale della Mongolia. Visita della città e del tempio di Choijin Lama.
Mattinata successiva dedicata alla visita del Monastero di Gandan, quindi partenza per l’escursione nella zona nota come le “Alpi Mongole”, dalle strane formazioni rocciose. Pranzo a pic nic in una tipica “ger” (o “yurta”, a seconda del paese)e breve spettacolo tipico. Rientro a bordo e partenza per la Russia.
 

8^ GIORNO: ULAN UDE

Nel pomeriggio arrivo a Ulan Ude e breve giro panoramico della città, capitale della Repubblica Autonoma Buryata. Durante il periodo dell’URSS, era una “città chiusa” per gli stranieri. 
I Buryati, gruppo etnico con caratteristiche simili ai Mongoli rappresenta una miscellanea di culture tra oriente e occidente.
Cambio instradamento: dalla Transmongolica alla Transiberiana in direzione di Mosca. Pernottamento a bordo.
 

9^ GIORNO: LAGO BAIKAL

Arrivo in tarda mattinata al Lago Bajkal, la più estesa riserva di acqua dolce al mondo. Si estende per
più di 41 km da est a ovest e per più di 590 km da nord a sud. Con i suoi 1620 metri è il più profondo lago del mondo. 
Le catene montuose attorno al Lago Bajkal ed il blu profondo delle sue acque non si potranno dimenticare facilmente. Il treno attraverserà a bassa velocità gli splendidi paesaggi dell’antica linea ferroviaria circumbajkalica, un tempo parte della
Transiberiana, oggi frequentata da pochi treni locali e turistici. Durante il percorso si effettueranno alcune brevi soste per ammirare le splendide vedute o per la visita di un piccolo villaggio. Breve escursione in battello sul lago. In serata cena a pic
nic sulle rive del Bajkal (meteo permettendo). Proseguimento in direzione di Irkutsk. 
 

10^ - 11^ GIORNO: IRKUTSK - TRENO

Arrivo a Irkutsk, nota come la “Parigi della Siberia”. Trasferimento in albergo. Visita della città vecchia,
del mercato e dei quartieri con le tipiche case di legno. Nel pomeriggio visita del museo all’aperto dell’architettura lignea a
Taltsy. Pernottamento in albergo.
Giornata successiva si torna a bordo per assistere a conferenze sulla Siberia e “party” russo con tipici stuzzichini russi “zakuski” e vodka. Pernottamento a bordo.
 

12^ GIORNO: NOVOSIBIRSK

Arrivo a Novosibirsk, città con oltre un milione di abitanti, la terza della Russia e la più grande della
Siberia. E’ stata fondata nel 1893 come punto di costruzione del ponte ferroviario sul fiume Ob. La sua importanza è accresciuta nella metà del XX secolo dopo il completamento della ferrovia che collega Novosibirsk all’Asia Centrale e il Mar
Caspio. Visita della città. Nel pomeriggio, partenza alla volta di Ekaterinburg. 
 

13^ GIORNO: EKATERINBURG

Arrivo a Ekaterinburg, capitale degli Urali. 
Fondata nel 1723 dallo Zar Pietro I, centro dell’industria metallurgica, dal XX secolo è diventata uno dei più grandi ed importanti centri finanziari, industriali e culturali della Russia. A ovest della città è situato il confine geografico tra l’Europa e l’Asia. All’arrivo breve visita orientativa della città, durante la
quale si visiterà il centro storico e la Chiesa sul Sangue, completata nel 2004, e costruita nel luogo dove lo Zar Nicola II e la sua famiglia furono giustiziati nel 1918 dai Bolscevichi. Al termine della visita, reimbarco sul treno e partenza.
 

14^ GIORNO: KAZAN

Arrivo a Kazan. Intera giornata dedicata alla visita città, centro della Repubblica Autonoma del
Tatarstan. La città possiede un favolistico Cremlino, inserito nel patrimonio dell’Unesco dal 2000. Interessanti sono anche le torri e le mura, erette nel XVI e XVII secolo, in seguito ricostruite, la moschea Qol-arif, ricostruita all’interno del Cremlino e la
Casa del Governatore, ora Palazzo del Presidente del Tatarstan. 
 

15^ - 16^ GIORNO: MOSCA

Intorno alle ore 12:00 circa arrivo a Mosca e pomeriggio dedicato alla visita del Cremlino con le sue
cattedrali. In serata, escursione Mosca “by night” con sosta sulla Piazza Rossa e visita ad alcune delle stazioni più suggestive della Metropolitana di Mosca.
Mattina successiva visita guidata della città con la Chiesa del Salvatore, il Monastero di Novodevichij, la
“Casa Bianca”, la piazza Rossa con la chiesa di San Basilio (esterni). 
Trasferimento all’aeroporto. Partenza per il rientro in Italia.
 

La costruzione del viaggio

"Ho conosciuto Sara e Andrea in occasione di un versamento lista nozze per dei loro cari amici e subito ci siamo piaciuti. Incontrati dopo meno di un anno, insieme abbiamo pensato ad un viaggio particolarissimo, il loro sogno è uno dei tanti miei, nonostante io abbia viaggiato già parecchio… L’itinerario in treno, che tocca Cina, Mongolia e Russia ha da sempre un fascino irresistibile. Forse sono i 7925 km e i magnifici paesaggi che scorrono dietro il finestrino, oppure semplicemente l’idea che si sta viaggiando lungo la linea ferroviaria più lunga del mondo che congiunge l’Asia all’Europa. Questo viaggio trasmette impressioni mozzafiato provenienti da tre culture, meravigliosi regni naturali e molte nuove conoscenze. Penso che la cosa che abbia più impressionato i ragazzi sia stato il comfort del viaggio a bordo del treno «Oro degli zar», ZARENGOLD: gli scompartimenti del treno sono di ottima lavorazione e diffondono un’atmosfera di romanticismo dell’epoca zarista, il personale è gentile e la cucina ottima.  Ecco quindi un lungo cammino che da Pechino attraversa il Deserto del Gobi, la sconfinata steppa siberiana, la taiga, i monti Urali, fino a Mosca, e dal finestrino del treno si scopre il fascino del paesaggio che varia: incantevoli boschi di abeti rossi e betulle, il blu intenso del Lago Bajkal e l’azzurro del cielo dopo i temporali estivi. Profonde emozioni da contemplare in silenzio e da condividere…come solo due sposi possono e devono fare… Anna“  
Realizzazione sito web e consulenza marketing easy-Technology