TOCCATA E FUGA A FORMENTERA : la regina del Mediterraneo.

21/07-24/07

Ritorno a Formentera, una toccata e fuga da domenica a mercoledì.
Il solito volo easyjet, il traghetto Balearia già prenotato dall’Italia, i comodi trasferimenti privati che da sempre ti fanno guadagnare tempo prezioso…inutile risparmiare due soldi su questi aspetti per me fondamentali, il tempo è molto più importante e va sfruttato tutto.
Ci imbarcano al volo, nonostante l’orario prenotato sia un altro, e alle 10.20 siamo già in spiaggia, lo scooter è pronto.
Il Mare che ritrovo è sempre straordinario, e fanno apparire i Tropici così lontani e scomodi, non sono ora così “appetitbili”, solo la presenza delle palme e della bellissima vegetazione fa guadagnare loro qualche punto in più…
Desidero ritrovare la Isla Bonita, un po’ vecchio stampo, anche se mi rendo conto che non è facile.
Si parla italiano sempre, ovunque, e ti chiedi se sei ancora in Italia; ristoranti di profilo medio alto, come il conto...
Spiagge con chiringuiti che preparano ogni sorta di aperitivo, dove si fa fatica ad avere un bicchiere di noccioline e spesso solo a richiesta...
Ma la Regina del Mediterraneo mantiene intatto il suo fascino, per noi intramontabile, nonostante il suo vestitino nuovo, tutto natural chic.
Abbiamo un  bagaglio minimal, poca voglia di cambiarci, di lanciarci in “cene straordinarie”, forse perchè consapevoli che l’aspetto culinario lo cureremo altrove.
Stiamo in spiaggia fino alle 21.30, la luce è incredibile, forte, in italia è già più buio da circa 1 ora, una pomada e un mojito presso il Kiosko 62, la caraffina, per “soli” 30 € presso il Kiosko Lucky, che non so per quale sortilegio hanno ancora mantenuto un’atmosfera wild, il primo soprattutto...
Gli occhi e il cuore pieni dei colori delle spiagge e dei luoghi a me più cari:  Espalmador, siamo arrivati con la prima barca, e scappati alle 14, Es Calò, Sa Roqueta e alcuni angoli, ancora un po’ selvaggi, di Platja de Migjorn, sempre pieni del blu intenso del mare, in fondo a El Pilar del la Mola, e dei colori e delle emozioni suscitatemi dal paesaggio bucolico di Cap De Barberia …
Ognuno vive la destinazione come desidera, ritengo ci siano tante Formentera per quante persone diverse la vogliano visitare.
Questo il mio, il nostro: un ritorno alle origini, alla semplicità più pura e più vera.
 
Formentera nel cuore.
 
comments powered by Disqus

Autore: Anna di Bona

Mi presento, sono Anna e sono una consulente viaggio, che in ogni momento della giornata ti saprà dare assistenza e che curerà al meglio ogni dettaglio ...
Leggi l'informativa completa sulla privacy
Captcha
Created by Vecomp Web Agency | Powered by SelfComposer CMS